Crowdfunding

Strumento innovativo per Start-up e PMI e un’alternativa al canale bancario tradizionale

Wowcredit

Nell’era FinTech – della digitalizzazione e dell’innovazione costante in ambito finance  – gli strumenti per le imprese che necessitano di liquidità o di supporto per i propri investimenti, stanno subendo una trasformazione radicale. Non esistono più soltanto finanziamenti tradizionali alle imprese, ma sempre più spesso vengono utilizzati strumenti innovativi – come il crowdfunding – in grado di finanziare PMI e start-up, alternativi al canale bancario.

Il crowdfunding non è solamente una fonte alternativa di capitali al canale bancario: è una testimonianza dell’evoluzione dei mercati finanziari e della democratizzazione dell’investimento in start-up e progetti innovativi.

Attraverso il crowdfunding, imprenditori, PMI e start-up innovative hanno l’opportunità unica di presentare le loro visioni direttamente a un pubblico globale, ottenendo non solo finanziamenti, ma anche una preziosa validazione del mercato ed un potenziale engagement diretto con i futuri clienti.

Proseguendo la lettura, scopriremo le varie sfaccettature del crowdfunding, delineando non solo i suoi benefici, ma anche le strategie più efficaci per lanciare e gestire campagne di successo. Declineremo le fondamenta del crowdfunding nelle modalità equity-based e lending-based e comprenderemo quali dei due modelli è utile per trasformare un progetto di business in una realtà imprenditoriale.

I VANTAGGI

Scopri quali sono tutti i vantaggi del finanziamento con Crowdfunding per imprese!

Guardare giù

Come funziona
il crowdfunding per le imprese

Piattaforma Crowdfunding

La Piattaforma

Queste piattaforme online di crowdfunding agiscono come intermediari tra chi cerca finanziamenti e chi desidera investire. Forniscono l'infrastruttura tecnologica necessaria per pubblicare i progetti, raccogliere fondi e gestire i pagamenti dei prestiti e degli interessi. Sono il cuore del crowdfunding, offrendo servizi che facilitano la valutazione del credito, la raccolta di fondi e la gestione amministrativa.

Crowd

Il Crowd

Una moltitudine di investitori che spaziano da individui a enti istituzionali, fornendo capitali con l'obiettivo di ottenere rendimenti attraverso prestiti (crowdfunding lending-based) o acquisizione di quote aziendali (crowdfunding equity-based). Mentre il lending-based attrae coloro che cercano un ritorno stabile e prevedibile, l'equity-based si rivolge a investitori disposti a correre rischi maggiori per guadagni potenzialmente più elevati, legati al successo dell'impresa.

Azienda

L'azienda

Start-up e PMI che cercano finanziamenti alternativi per i loro progetti o esigenze d’investimento. Attraverso il crowdfunding, presentano le loro proposte alla comunità di investitori, sperando di raccogliere i fondi necessari per realizzare i loro obiettivi.

Richiedi una consulenza qualificata

Compila il modulo contatti in questa pagina, un consulente specializzato nel finanziamento con crowdfunding ti contatterà in tempi rapidi.

I tuoi dati
I tuoi contatti

Crowdfunding

LENDING-BASED VS EQUITY BASED

Crowdfunding Lending-Based

Il crowdfunding lending-based, consente alle imprese di ottenere prestiti da un gruppo di investitori individuali anziché rivolgersi a istituzioni finanziarie tradizionali. In questo modello, gli imprenditori presentano i loro progetti su piattaforme online, specificando l'ammontare del finanziamento richiesto e il tasso di interesse proposto. Gli investitori, da parte loro, contribuiscono con somme di denaro alla campagna, aspettandosi di ricevere indietro il capitale prestato con gli interessi.

Crowdfunding Equity-Based

Nel crowdfunding equity-based, le imprese offrono quote azionarie ai finanziatori in cambio del capitale fornito. Questo modello attrae investitori che sono interessati a partecipare direttamente ai successi futuri dell'azienda, diventando azionisti e ottenendo una potenziale quota dei profitti. Le campagne vengono ospitate su piattaforme specializzate che facilitano l'incontro tra imprese in cerca di fondi e investitori pronti a investire in nuove iniziative con un elevato potenziale di crescita.

Perché scegliere WowCredit
per una campagna crowdfunding?

Orologio nero

RAPIDITà e innovazione

Grazie al perfetto mix di esperienza e tecnologia, guidiamo te e la tua impresa verso soluzioni concrete di finanziamento aziendale, anche online.

Stretta di mano

VICINI ALLA TUA IMPRESA

Il nostro obiettivo è aiutare la tua azienda a creare maggiore valore nel tempo. Ti aiutiamo a prendere scelte consapevoli e responsabili di finanziamento, con un approccio professionale, ma umano.

Consulente esperto

CONSULENZA PERSONALIZZATA

Grazie ai report creditizi personalizzati, combinati con un’analisi del merito creditizio della tua azienda, i consulenti Wowcredit.it ti offrono una consulenza su misura in grado di farti risparmiare ingenti oneri finanziari.

DOMANDE FREQUENTI

Per avviare una campagna di crowdfunding  puoi farti guidare da un advisor di wowcredi.t.it. In ogni caso, segui questi passaggi essenziali:

  • Obiettivo finanziario: definisci chiaramente la somma di capitale che intendi raccogliere e decidi se optare per un prestito con interessi (lending-based) o per la vendita di quote aziendali (equity-based).
  • Scegli la piattaforma: seleziona una piattaforma di crowdfunding adatta al tuo modello finanziario, che possa connetterti efficacemente con gli investitori giusti.
  • Il “pitch” è tutto: sviluppa una presentazione convincente, inclusiva di dati di mercato, proiezioni finanziarie e informazioni sul team, arricchita da supporti visivi.
  • Termini e trasparenza: definisci termini chiari per il finanziamento, inclusi tassi di interesse o dettagli sull’equity offerta, a seconda del modello scelto. Non lasciare nulla al caso.
  • Marketing: implementa una solida strategia di marketing digitale per promuovere la tua campagna, utilizzando social media, email e networking.
  • Monitora: segui l’andamento della campagna, comunica attivamente con i sostenitori e mantieni alto l’interesse con aggiornamenti regolari.
  • Comunicazione: una volta conclusa la campagna, mantieni una comunicazione trasparente riguardo l’uso dei fondi e i progressi del progetto.

Vediamo una lista estesa degli attori che, in genere, sono coinvolti in una campagna di crowdfunding:

  • Promotori del progetto: aziende che avviano una campagna di crowdfunding per raccogliere fondi per il loro progetto o idea imprenditoriale.

  • Investitori/Donatori: persone fisiche o giuridiche che forniscono mezzi da investire sui progetti.

  • Piattaforme di Crowdfunding: siti web o applicazioni che fungono da intermediari tra i promotori di progetti e gli investitori. Queste piattaforme gestiscono la raccolta dei fondi, offrono visibilità ai progetti e, in alcuni casi, forniscono servizi di supporto e verifica.

  • Autorità di regolamentazione: enti governativi o regolatori che stabiliscono le norme e le regolamentazioni per il crowdfunding, assicurando la trasparenza, la sicurezza degli investimenti e la protezione dei consumatori. In Italia, sono la Banca d’Italia e Consob.

  • Advisor e Legal Team: professionisti che offrono consulenza ai promotori del progetto e, in alcuni casi, agli investitori, su aspetti legali, finanziari e di strategia di crowdfunding.

  • Servizi di pagamento: fornitori terzi che gestiscono le transazioni finanziarie tra investitori/donatori e promotori del progetto, assicurando la sicurezza e l’efficienza dei pagamenti online.

Quando un progetto viene presentato online attraverso una piattaforma di crowdfunding sono generalmente esposte le condizioni per il successo della campagna: di solito, infatti, si prevede il raggiungimento di un ammontare minimo di finanziamenti/investimenti da raccogliere in un determinato arco temporale.

Alcune piattaforme operano secondo un principio “tutto o niente”: il progetto viene finanziato solamente se riceve almeno l’importo minimo previsto e, ove ciò non accada, i fondi tornano nella disponibilità dei finanziatori, senza che abbia luogo alcun pagamento.

Altre piattaforme invece applicano il principio “prendi tutto”, dove non viene fissato un limite alla raccolta ed il progetto è finanziato a prescindere dal raggiungimento di una soglia minima di sottoscrizioni.

Nel crowdfunding lending-based, gli investitori prestano denaro alle aziende, aspettandosi la restituzione del capitale con interessi. Questo modello è ideale per chi cerca un ritorno finanziario prevedibile. Al contrario, il crowdfunding equity-based consente agli investitori di acquisire quote azionarie dell’azienda, partecipando direttamente ai suoi successi futuri. Questa opzione attrae coloro che sono disposti a rischiare di più per potenziali rendimenti maggiori. Entrambe le strategie offrono vantaggi unici, permettendo alle imprese di scegliere il percorso più adatto alle loro esigenze di finanziamento e crescita.

Il crowdfunding offre alle start-up e alle PMI un modo innovativo di accedere a finanziamenti, connettendosi direttamente con investitori interessati. Attraverso il modello lending-based, le aziende possono ottenere prestiti da un gruppo variegato di finanziatori, promettendo un ritorno sotto forma di interessi. Nel modello equity-based, invece, gli investitori acquistano una quota dell’azienda, partecipando così direttamente ai suoi successi futuri. Questi metodi forniscono una flessibilità finanziaria superiore, permettendo alle imprese di crescere senza le restrizioni tipiche dei finanziamenti tradizionali bancari.

Non esiste una piattaforma migliore di un’altra. La scelta di una piattaforma deve seguire logiche differenti. In primo luogo, bisogna comprendere se il progetto che vuoi finanziare necessita di un finanziamento o di un socio. Nel primo caso, la scelta ricadrà su una piattaforma di crowdfunding lending-based. Se invece la tua start-up è disposta a cedere quote di capitale, in quest’ultimo caso, la richiesta ricadrà su una piattaforma di equity-based. Inoltre, non tutte le piattaforme agiscono nello stesso settore: alcune, quelle definite “generaliste”, operano su diversi ambiti. Altre, invece, sono concentrate su un solo verticale.

Il crowdfunding è nato principalmente come strumento alternativo al finanziamento bancario che, generalmente, non accetta richieste di finanziamento in assenza di uno storico. Se vuoi lanciare una start-up innovativa ed il tuo business plan è solido, probabilmente ricorrere al crowdfunding per raccogliere fondi è la migliore alternativa al canale bancario.

Le startup innovative hanno diverse opzioni di finanziamento oltre al crowdfunding, ciascuna con i propri vantaggi e contesti di applicazione. Ecco alcune delle migliori alternative:

  • Business Angel: i  Business Angel sono individui che forniscono capitale per startup in cambio di azioni o di una quota di proprietà. Sono spesso imprenditori di successo o dirigenti d’azienda che offrono non solo finanziamenti, ma anche mentorship e accesso al proprio network.

  • Venture Capital (VC): i fondi di venture capital investono in start-up e imprese in fase iniziale con un alto potenziale di crescita, in cambio di una quota azionaria. I VC forniscono somme di denaro significative e supporto strategico, ma tendono a cercare un controllo maggiore sulla direzione dell’azienda.

  • Finanziamenti a fondo perduto: esistono sovvenzioni o finanziamenti a fondo perduto e programmi di supporto finanziario per incoraggiare l’innovazione e lo sviluppo di nuove imprese. Queste risorse possono fornire un importante sostegno senza la necessità di cedere equity.

  • Inoltre, possono tornare utili gli acceleratori e gli incubatori d’impresa. Questi programmi offrono supporto sotto forma di capitale, mentorship, risorse e spazi di lavoro condivisi. L’obiettivo è accelerare la crescita delle startup durante le fasi iniziali, portandole a un punto in cui possono attirare ulteriori investimenti.

Certamente! La scelta di un canale di approvvigionamento non preclude l’altro. Chi ricorre al crowdfunding può ricorrere ad un finanziamento tradizionale, attraverso il canale bancario. Banche e istituti di credito possono disporre infatti di strumenti innovativi come il Digital Lending e il Factoring, derivati dalla trasformazione radicale dell’era fintech, oltre ai classici a mutui a breve e lungo termine.

CONTATTACI

Mettiamo a tua completa disposizione un consulente qualificato, specializzato nei finanziamenti alle imprese, che analizzerà il tuo caso e troverà la soluzione finanziaria più adatta alla tua azienda!