Garanzia Futuro Sace: un valido sostegno per gli investimenti delle PMI

GARANZIA FUTURO SACE

Garanzia Futuro è un’iniziativa promossa da Sace ossia il gruppo assicurativo-finanziario italiano controllato dal Ministero dell’Economia e delle Finanze e specializzato nel sostegno alle imprese e al tessuto economico nazionale attraverso un’ampia gamma di strumenti e soluzioni a supporto della crescita e l’innovazione delle imprese italiane.

Come è facile intuire, Garanzia Futuro è la risposta di Sace per facilitare l’accesso al credito delle imprese e PMI che desiderano investire in progetti di sviluppo puntando sull’innovazione tecnologica, espansione sui mercati internazionali, sostenibilità e digitalizzazione. Con una copertura del 70% sull’investimento, attraverso Garanzia Futuro s’intende stimolare l’economia e rafforzare la competitività del sistema produttivo italiano tra i confini nazionali ed oltreconfine.

In questo approfondimento scritto per il magazine di wowcredit.it analizzeremo:

Come funziona Garanzia Futuro e quali investimenti possono beneficiarne

Come precedentemente illustrato, “Garanzia Futuro” rappresenta una delle iniziative più incisive messe in campo da Sace, configurandosi come uno strumento di garanzia digitale di avanguardia. La sua finalità è quella di offrire una copertura parziale sui finanziamenti erogati da un selezionato gruppo di istituti bancari, con un occhio di riguardo verso le piccole e medie imprese italiane. Queste ultime, nel loro viaggio verso la crescita e l’affermazione sui mercati internazionali, trovano in “Garanzia Futuro” un alleato prezioso. L’iniziativa accoglie un ampio spettro di investimenti, sia su scala nazionale che internazionale, abbracciando settori chiave quali l’innovazione tecnologica e digitale, l’energia, l’idrico, e il sociale, senza trascurare l’importante vertice dell’imprenditoria femminile.

Particolarmente degno di nota è il sostegno offerto agli investimenti esteri, che comprende immobilizzazioni di natura materiale, immateriale e finanziaria, nonché il rafforzamento dell’attivo circolante necessario per l’acquisizione di forniture estere.

Sul fronte interno, “Garanzia Futuro” si rivela un catalizzatore per progetti rivolti al miglioramento della qualità della vita nei contesti sociali, alla promozione dell’efficienza energetica, alla salvaguardia delle risorse idriche e alla digitalizzazione dei servizi. Un’attenzione particolare è riservata anche agli interventi in aree economicamente meno favorite e a quei progetti che puntano alla riduzione del rischio sismico e idrogeologico, delineando un quadro di intervento ampio e trasversale, capace di incidere positivamente sul tessuto produttivo e sociale del Paese.

Garanzia Futuro Sace supporta finanziamenti a medio e lungo termine per importi ricompresi tra 50.000 e 50 Mln di euro in linea capitale con durata tra i 2 e 20 anni. Sono inoltre ammesse a copertura i finanziamenti di spese sostenute non oltre i 18 mesi antecedenti alla data della richiesta per il finanziamento e limitatamente per il valore dell’ammortamento residuo. 

I requisiti di accesso a Garanzia Futuro Sace

Al momento in cui si scrive il presente articolo, gli istituti bancari che hanno sottoscritto una convenzione per l’accesso a Garanzia Futuro sono tre: Mps, Unicredit e Intesa San Paolo. Quest’ultima, come vedremo meglio nel seguito, ha erogato il primo finanziamento del 2024 per un’operazione d’investimento, potendo contare sul supporto di Garanzia Futuro.

In termini di requisiti, possono beneficiare dei finanziamenti garantiti ai sensi della Garanzia Futuro, le società di capitali con almeno tre anni di operatività, appartenenti a tutti i settori merceologici e classi dimensionali.
Sono escluse dal novero processabile con Garanzia Futuro le Startup, non potendo procedere con una valutazione creditizia basata esclusivamente su flussi di cassa prospettici. In genere infatti sono richiesti – oltre al Business Plan ed a un bilancio infra-annuale – gli ultimi tre bilanci depositati. Inoltre, l’azienda deve certificare di non trovarsi in difficoltà finanziaria per poter accedere alla Garanzia Futuro.

Il ruolo di Sace e gli altri strumenti a supporto delle PMI Italiane

Sace, come abbiamo appurato, è specializzata ed autorizzata a rilasciare garanzie relative ad operazioni che siano di rilievo strategico per l’economia italiana sotto i profili dell’internazionalizzazione, della sicurezza economica o dell’attivazione di processi produttivi e occupazionali in Italia.

Si comprenderà dunque come il ruolo di Sace in questo contesto appaia sempre più fondamentale. Come ente nazionale specializzato nel supporto all’export e all’internazionalizzazione delle imprese italiane, Sace opera per mitigare i rischi associati ai finanziamenti e agli investimenti in mercati esteri, promuovendo al contempo lo sviluppo economico interno.

La strategia dietro Garanzia Futuro e l’intervento di Sace sono basati su una visione di lungo termine che intende stimolare un circolo virtuoso di crescita, innovazione e internazionalizzazione. L’obiettivo è duplice: da un lato, sostenere le imprese nel superare le barriere finanziarie che limitano la realizzazione di progetti ambiziosi; dall’altro, contribuire a posizionare l’Italia come leader nei settori chiave dell’economia globale: dall’alta tecnologia alla green economy, dalla digitalizzazione all’infrastruttura critica.

Per quanto importante, Garanzia Futuro Sace non è l’unico strumento messo a disposizione delle PMI Italiane.

Tra gli altri strumenti che Sace mette a disposizione, di notevole importanza è da segnalare Garanzia Green, una misura progettata per sostenere l’impegno delle aziende italiane verso la sostenibilità ambientale, offrendo loro un supporto finanziario agevolato per la realizzazione di progetti green.

Sace, agendo come ente di supporto alle imprese italiane nel contesto del Green New Deal europeo, offre garanzie per finanziamenti destinati a progetti che mirano a ridurre l’impatto ambientale delle attività produttive, favorire la transizione energetica, promuovere l’uso di tecnologie pulite e sostenibili, e supportare la mobilità sostenibile.

La Garanzia Green offerta da Sace può coprire fino all’80% dell’importo finanziato e si applica a una varietà di strumenti finanziari, inclusi prestiti, emissioni obbligazionarie e leasing finanziario, senza limitazioni di dimensione o durata per le imprese beneficiarie. Questo strumento di garanzia mira a migliorare l’accessibilità al credito per le aziende impegnate in progetti green, offrendo condizioni di finanziamento più vantaggiose e favorendo così investimenti sostenibili che contribuiscono alla transizione ecologica del Paese.

Un caso emblematico di successo: la prima operazione economica con il supporto di Garanzia Futuro

La prima operazione economica con il supporto di Garanzia Futuro è avvenuta pochi giorni prima la pubblicazione di questo articolo a febbraio 2024 ed ha visto Intesa Sanpaolo e Sace collaborare a stretto contatto per sostenere l’espansione di Sir, una dinamica azienda pugliese impegnata nei settori ambientale e logistico-portuale, attraverso un finanziamento di 1,2 milioni di euro.

Questo finanziamento, in linea con l’impegno del gruppo bancario di appoggiare gli investimenti collegati al PNRR, segna la prima applicazione della “Garanzia Futuro” di Sace nel contesto bancario italiano.

L’investimento consentirà a Sir di acquisire una gru avanzata, potenziando così le sue infrastrutture logistiche e portuali e ampliando l’offerta di servizi a importanti industrie a livello nazionale e internazionale.

Picture of Simone Rummolino

Simone Rummolino

Simone Rummolino è fondatore e business writer di Wowcredit.it. Ha conseguito una laurea in Economia Aziendale ed un Master in Fintech e Innovazione Tecnologica presso Il Sole24Ore Formazione. StartUp Enthusiast e co-fondatore di Studio Expatria, attualmente ricopre il ruolo di Corporate Finance Advisor per Credipass.

LinkedIn
Picture of Simone Rummolino

Simone Rummolino

Simone Rummolino è fondatore e business writer di Wowcredit.it. Ha conseguito una laurea in Economia Aziendale ed un Master in Fintech e Innovazione Tecnologica presso Il Sole24Ore Formazione. StartUp Enthusiast e co-fondatore di Studio Expatria, attualmente ricopre il ruolo di Corporate Finance Advisor per Credipass.

LinkedIn

Vuoi parlare con un nostro consulente?

Compila il modulo contatti in questa pagina, un consulente specializzato ti contatterà in tempi rapidi.

I tuoi dati
I tuoi contatti

CONTATTACI

Mettiamo a tua completa disposizione un consulente qualificato, specializzato nei finanziamenti alle imprese, che analizzerà il tuo caso e troverà la soluzione finanziaria più adatta alla tua azienda!

Vorresti ricevere un preventivo gratuito senza impegno?

Compila il modulo qui sotto con le informazioni richieste: fai attenzione che i dati inseriti siano corretti, in questo modo il preventivo sarà preciso!

I tuoi dati
I tuoi contatti
La tua posizione
Importo Richiesto