Sistemi di Informazione Creditizia: il ruolo cruciale nella valutazione del credito

Indice

Sistemi di Informazione Creditizia svolgono un ruolo fondamentale nella valutazione del credito nel settore finanziario. Questi sistemi forniscono una panoramica dettagliata della situazione finanziaria di individui e imprese, consentendo alle banche, istituti di credito ed intermediari finanziari di prendere decisioni informate sulla concessione di finanziamenti e prestiti.

In questo breve articolo, esploreremo l’importanza dei Sistemi di informazione creditizia nella valutazione del credito e faremo un’analisi dei principali SIC sistemi utilizzati in Italia.

Cosa sono i sistemi di informazione creditizia?

In passato conosciuti come “centrali rischi private” i  Sistemi di Informazione Creditizia sono sostanzialmente piattaforme e banche dati private che raccolgono, archiviano e analizzano informazioni finanziarie riguardanti individui e imprese. I SIC, consultati da banche ed istituti di credito per verificare l’affidabilità e la puntualità nei pagamenti, raccolgono una vasta gamma di dati, inclusi storici di pagamenti, informazioni sulle transazioni finanziarie, esposizioni al debito e altro ancora. Per la grande mole di dati che restituiscono, i SIC svolgono un ruolo cruciale nel processo di valutazione del credito, fornendo alle istituzioni finanziarie una base solida per comprendere la solvibilità, l’affidabilità e la correttezza nei pagamenti e dunque, una referenza creditizia.

Quali informazioni riportano i SIC?

I SIC raccolgono e conservano  informazione comunicate dagli istituti di credito sui finanziamenti richiesti e ottenuti da consumatori, per fornire a chi richiede un prestitoreferenza” nei confronti di banche e società finanziarie alle quali si rivolge.

Nonostante la concessione di un prestito o di un finanziamento spetti alla banca o alla finanziaria a cui viene inoltrata la richiesta, possedere una buona “referenza creditizia” consente a chi intende richiedere un prestito di ottenere un riscontro in tempi brevi e, potenzialmente, condizioni adeguate al proprio profilo.

Potremmo infatti considerare la storia o referenza creditizia come un importante “biglietto da visita” da cui banche ed istituti finanziari attingono per verificare le informazioni riportate sui sistemi di informazione creditizia.

In estrema sintesi, possiamo distinguere due macro categorie di informazione:

  • Informazioni creditizie di tipo “positivo”, come il puntuale e regolare pagamento delle rate;
  • Informazioni di tipo “negativo” come inadempimenti parziali o totali, ritardi nel rimborso delle rate o oppure finanziamenti non sanati o gravi inadempimenti.

I SIC, dunque, non sono elenchi o blacklist di cattivi pagatori.

Chi comunica i miei dati ai Sistemi di informazione Creditizia?

I dati relativi alla concessione, al rifiuto, all’accettazione di un prestito o dilazione di pagamento, inclusi eventuali ritardi o mancati rimborsi sono comunicati dai partecipanti del SIC.

I partecipanti ai sistemi di informazione creditizia sono, in genere:

  • Società finanziarie
  • Istituti di Credito
  • Banche
  • Società di factoring
  • Soggetti privati che concedono dilazioni di pagamento
  • Società di Leasing
  • Noleggio a lungo termine
  • Piattaforme digitali in cui si incontrano domanda e offerta di prestiti tra privati


Le comunicazioni dei partecipanti al Sic avvengono in genere:

  • In fase di istruttoria di un nuovo finanziamento: l’istituto consulta la tua referenza creditizia per valutare la richiesta;
  • In caso di accoglimento della richiesta o in caso di rifiuto:
  • in fase di aggiornamento, di norma mensile, con i dati relativi all’andamento dei rimborsi.

Tempi di conservazione e cancellazione delle informazioni sui SIC

I dati trasmessi alle centrali rischi private da banche ed istituti di credito partecipanti ai SIC, sono conservati nel rispetto del codice di condotta adottato dal garante per la protezione dei dati personali.

Decorsi i tempi di conservazione, la cancellazione delle segnalazioni negative e positive avviene automaticamente, senza che si renda necessario l’intervento dell’interessato, come indicato nella tabella in basso.

Tabella Tempi di conservazione SIC

Nota bene! Le segnalazioni negative presenti nei SIC, a tutela del sistema creditizio, non possono essere cancellate se non sono decorsi i tempi indicati nella tabella, neanche in caso di saldo dell’eventuale rata in sofferenza, neanche in presenza di eventuali liberatorie. Pertanto, è opportuno diffidare da chi – in cambio di lauto compenso – promette una cancellazione dal Crif per cattivi pagatori.

Può avvenire invece che, di tanto in tanto, a seguito della consultazione di una banca dati come quella di CRIF o CTC, l’interessato intenzionato ad ottenere un prestito o un consolidamento, rilevi delle informazioni errate; in questo caso l’interessato, senza rivolgersi ad intermediari, può:

  • contattare la Banca o l’istituto di credito autore della segnalazione per chiederne una rettifica;
  • Contattare il SIC in cui è visibile la segnalazione da correggere. In quest’ultimo caso, la segnalazione oggetto di rettifica verrà modificata solo se, a seguito di verifiche con l’Istituto segnalante, verrà confermato il dato inesatto.

Se è presente una segnalazione negativa in banca dati, ma hai l’esigenza di liquidità, puoi comunque fare richiesta di Cessione del Quinto, un particolare prestito non finalizzato dedicato ai dipendenti pubblici, dipendenti privati e ai pensionati, in cui la rata di rimborso viene trattenuta comodamente in busta paga dal datore di lavoro o sul cedolino della pensione dall’ente previdenziale: INPS o altra cassa previdenziale.

I principali Sistemi di Informazione Creditizia in Italia

In Italia, diverse centrali rischi private (SIC) sono ampiamente utilizzate dalle banche e dalle istituzioni finanziarie per valutare la solvibilità e la referenza creditizia dei richiedenti. Vediamo una panoramica dei principali sistemi:

Eurisc di Crif è il principale SIC in Italia. Offre una vasta gamma di servizi di informazione creditizia e di valutazione del rischio sia per privati che per imprese. Raccoglie e analizza dati finanziari, storici di pagamenti per mutui, prestiti, finanziamenti, leasing e carte di credito, generando punteggi di credito e fornendo un quadro referenza creditizia dei richiedenti. Se vuoi scoprire di più sulla cancellazione dal Crif, sulla consultazione o come fare una visura Crif veloce scopri di più sul nostro approfondimento.  

Il SIC di CTC è una banca dati di informazioni creditizie positive e negative utile per la valutazione del rischio di credito grazie a sistemi integrati come il credit bureau scoring, il monitoraggio periodico di tutta la clientela e l’accesso a SCIPAFI, il sistema pubblico di prevenzione delle frodi. Il SIC di CTC permette di migliorare la valutazione del rischio, ottimizzare i processi e contenere i costi, favorendo in questo modo l’accesso al credito. La CTC è facilmente consultabile dai consumatori che intendono richiedere un prestito con una procedura ottimizzata per i possessori di SPID. È possibile fare una visura e l’accesso ai propri dati scaricando un modulo da rinviare completo delle informazioni richieste unitamente ai propri documenti d’identità. Se vuoi sapere di più sui tempi e le modalità per fare una consultazione CTC, leggi il nostro approfondimento.

Experian è un rinomato fornitore di servizi di informazione creditizia a livello internazionale. In Italia, Experian offre servizi di valutazione del rischio e dati creditizi per supportare le decisioni di credito delle banche e delle istituzioni finanziarie. Experian infatti, elabora per banche ed istituzioni finanziarie il cosiddetto credit report, ossia, un documento sintetico che contiene informazioni sui tuoi rapporti creditizi, pregressi o in essere (o, come si usa dire, la storia creditizia) come riportati dagli enti, banche e finanziarie, con cui Experian è in relazione. Il report fornisce direttamente all’interessato o ai soggetti che sono autorizzati ad accedervi, una fotografia abbastanza precisa dei servizi o prodotti finanziari attivati dall’interessato, come ad esempio carte di credito, finanziamenti, mutui, ecc.

Se vuoi ottenere il credit report di Experian, puoi scaricare questo modulo ed inviarlo completo delle informazioni richieste via fax al numero +39 06 45486488 oppure via pec all’indirizzo consumatori.experian@legalmail.it

Come già illustrato per gli altri Sic, la banca dati centrale rischi del leasing (BDCR) di Assilea è un servizio rivolto alle imprese associate e a coloro che esercitano attività creditizia, finalizzato a fornire le informazioni necessarie per una migliore valutazione del rischio di credito.

Le informazioni vengono aggregate per singolo cliente in base ai dati relativi alle posizioni di rischio, che sono trasmessi mensilmente da ciascuna impresa partecipante.

Cerved è un altro importante SIC in Italia. Raccoglie e analizza dati finanziari e creditizi per fornire valutazioni di rischio, punteggi di credito e informazioni sulle aziende e sui consumatori.

DISCLAIMER Altri marchi registrati, nomi di prodotti e di aziende qui menzionati sono marchi dei rispettivi proprietari.

Vuoi realizzare un progetto personale? WowCredit può aiutarti!

Compila il modulo con i tuoi dati e sarai ricontattato a breve.
I tuoi dati
I tuoi contatti

Magazine

notizie wow!

Vorresti ricevere un preventivo gratuito senza impegno?

Compila il modulo qui sotto con le informazioni richieste: fai attenzione che i dati inseriti siano corretti, in questo modo il preventivo sarà preciso!

I tuoi dati
I tuoi contatti
La tua posizione
Importo Richiesto